San Crispino, riecco la festa più amata. Spesa di 50mila euro con 150 sponsor

San Crispino, è qui la festa. Dal 19 al 24 ottobre poi ancora il 19 e 23 dicembre aspettando Natale. Sono 25 eventi, 50mila spesi nel super evento che si finanzia con 150 sponsor. La città ha risposto e così si confermano eventi irrinunciabili, quelli religiosi dedicati al santo patrono protettore dei calzolai e quelli goderecci come la cena con stoccafisso. Non c’è Lu Premiu de lu Cazolà a causa delle restrizioni cui siamo oramai abituati ma c’è Neri Marcorè con la sua band sabato 23 ottobre in piazza Garibaldi. Prenotazioni da lunedì al 328/7756579. Ieri è stata presentata la festività, 32^ edizione per Porto Sant’Elpidio, 8^ edizione per San Crispino Eventi, associazione presieduta da Mirco Catini che dice «non è stato facile metterci la faccia per chiedere un contributo con il cuore in mano ma tanti ci hanno detto di sì e, nonostante tutto, l’obiettivo è raggiunto».

L’assessore al commercio Patrizia Canzonetta ha messo d’accordo i commercianti, che partecipano all’organizzazione e in generale fa sapere che «non è stato facile il percorso per riavviare la macchina organizzativa, sicuramente sarà un successo». L’assessore al turismo Emanuela Ferracuti ringrazia «coloro che si sono rimessi in campo e tutti quelli che sostengono l’iniziativa. Sarebbe stato impossibile senza di loro organizzare questa grande festa». Il sindaco interviene via telefonino, grazie a lui c’è Marcorè con “le mie canzoni altrui” e Nazareno Franchellucci parla dell’artista con orgoglio «per la ripartenza non poteva esserci personaggio più rappresentativo per la città – rimarca – sono soddisfatto perché vedo una voglia di fare da parte di tutti e una volontà di unione tra i commercianti». Il commercio è protagonista grazie alle associazioni come Cna che propone un’iniziativa interessante, il 30 ottobre: 40 attività coinvolte in tutto il paese, ognuno con una specialità preparata per l’occasione, dal caffè alla pizza al gelato come non li avete assaggiati mai. Ne parla Maria Laura Bracalente dell’associazione di categoria che lancia l’evento dei mestieri con il menù dell’artigiano. Con Confcommercio ci sono gli sconti nei negozi nei giorni di festa. E allora si parte. Martedì messa alla Madonna della Fiducia, mercoledì show-cooking di stocco alle 21 al ristorante Il Gambero con le Grottacce, Giardino, Ciak Brasserie, Cocoon, Vaca Paca, Tropical, Papillon, Trentasette.

Venerdì accensione luminarie, sabato pomeriggio in chiesa della Santissima Annunziata e dopo cena Marcorè in concerto. In cartellone ci sono tanti altri momenti dedicati alla fede, alle auto d’epoca, c’è il Salotto della Calzatura domenica con Vivi il Centro, c’è la musica in filodiffusione e dal vivo con i dj. Il 25 ottobre San Crispino Day con i gonfiabili, concerto d’organo pomeridiano e spettacolo pirotecnico. Torna il Trofeo San Crispino Torneo tra parrocchie.

Giorgio Martino il 28 ottobre presenterà il suo libro per il momento dedicato allo sport preferito degli italiani: il calcio. Il 29 dopo i mestieri con la Cna ancora musica, orchestra, spettacolo. Il 30 ottobre s’inaugura la statua in memoria delle vittime covid. Domenica fiera mercato con 245 bancarelle. Nel mezzo, dal 29 al 31, stoccafisso alle Grottacce, San Crispino, Giardino, Ciak Brasserie, Gambero, Vaca Paca, Tropical, Papilllon, Trentasette, Perla sul Mare.

14-10-2021

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest