Associazioni, patto per la salute

L’Ottobre Rosa riunisce attorno al tavolo due prime donne delle Pari Opportunità che quest’estate se le sono suonate tra eventi,  assenze, rivendicazioni. Oggi sono insieme l’assessore Emanuela Ferracuti e la presidente della Commissione Ilaria Santandrea e fanno partire la campagna di prevenzione contro il tumore al seno in due date.

Domani alle 21.15 in via del Palo (sala conferenze-Croce Verde) c’è il convegno e domenica dalle 9.30 alle 12.30 in piazza Garibaldi c’è il camper per le visite. Ieri mattina in conferenza stampa si è anche palesata una nuova realtà assistenziale: la Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori (Lilt), referente locale Federico Costantini, 10 anni in Ant dal 2009 al 2019, tanti risultati raggiunti e un addio amaro con tanta voglia di fare ancora nella prevenzione oncologica. Domani sera il convegno vedrà partecipare: Renato Bisonni (direttore dell’Oncologia ospedale di Fermo e presidente provinciale Lilt), Carlo del Vecchio (presidente Rotary Riviera Fermana), due dirigenti medici dell’Oncologia ospedale di Fermo. Ilaria Santandrea modererà il dibattito e l’assessore Ferracuti porterà i saluti. «Con questi due eventi ricomincia l’attività per la stagione autunno-inverno dell’assessorato pari opportunità – dice l’assessore – l’amministrazione è da sempre molto attenta a tematiche che sfociano nel sociale.

Il lavoro dell’assessorato si allarga, tende le mani a tutte le associazioni che si impegnano e portano avanti tematiche importanti come queste». Santandrea ricorda gli eventi estivi organizzati dalla Commissione che hanno avuto un grande successo (e che avevano prodotto lo strappo tra assessorato e commissione). La presidente anticipa che altri eventi seguiranno a novembre e questo mese: «per noi è stato un onore essere state contattate da Lilt – spiega – un’associazione conosciuta a livello nazionale che, per la prevenzione tumore al seno ci ha proposto di portare il camper per visite senologiche e ci ha supportato nell’organizzazione del convegno. Abbiamo messo insieme le forze». Costantini ricorda il suo impegno all’Ant, sottolinea che due associazioni in paese funzionano meglio di una perché la competizione è buona cosa, avvantaggia la popolazione che può usufruire di più servizi.

«La speranza – avverte Costantini – è che questo possa essere l’avvio di una proficua collaborazione con il Comune perché sulla prevenzione si apre una prateria davanti. Questo è l’esordio, da qui cominciamo a interloquire con l’amministrazione per mettere in campo iniziative utili alla comunità. Intendiamo riavviare un discorso che si era interrotto con le scuole e che ci aveva dato tante soddisfazioni. Confidiamo nella sensibilità dell’amministrazione verso queste tematiche che comporti, quando necessario, anche un impegno economico da parte del Comune».

13-10-2021

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest