Rapinatrice bloccata dalla polizia

Denunciata la rapinatrice del telefonino. Si è chiusa in ventiquattro ore l’indagine lampo della Questura di Fermo, grazie all’aiuto della Polizia Ferroviaria di Ancona e San Benedetto del Tronto e grazie anche alla videosorveglianza. Si è stretto in 24 ore il cerchio attorno a una giovane che è solita gironzolare per le stazioni e commettere furti ai danni dei poveretti che si trovano a transitare da quelle parti. I poliziotti fermani avevano raccolto lunedì la denuncia di una ragazza che diceva di essere stata rapinata a Porto Sant’Elpidio, proprio nei pressi della stazione ferroviaria. La giovane aveva raccontato i fatti agli agenti intervenuti nell’immediato. Aveva detto di essersi seduta alla stazione in attesa del treno quando è stata avvicinata da una giovane su per giù della sua stessa età. La giovane l’avrebbe minacciata, chiedendole di darle il cellulare e, non soddisfatta, prima di sparire con il telefonino rubato, le ha strappato di mano anche una banconota da venti euro. La vittima della rapina, dopo i primi momenti di choc, si è ripresa ed è uscita dalla stazione, qui ha visto la ragazza che l’aveva aggredita e rapinata. Era seduta su una panchina insieme a un ragazzo. A questo punto la vittima si è avvicinata alla coppia, ha chiesto di riavere indietro soldi e telefonino ma, per tutta risposta, si è presa un pugno in testa da parte della ladra che è scappata insieme al ragazzo. Scattata la segnalazione al 113, è arrivata la volante, si sono avviate subito le indagini della Squadra mobile. Gli agenti hanno visionato le immagini degli impianti di videosorveglianza ed è stato possibile ricostruire subito l’esatta dinamica dei fatti. I poliziotti conoscono anche quasi tutti i ragazzi che bazzicano alla stazione, perlopiù sono stati identificati nel corso dei controlli periodici delle forze dell’ordine. Sono stati proprio i controlli di sabato scorso, effettuati con la Polizia ferroviaria di Ancona, insieme ad alcuni altri elementi raccolti dagli investigatori, a dare un volto ai fuggitivi. Sono scattate subito le ricerche e la coppia è stata trovata. Lunedì intorno alle 21 la Polizia ferroviaria di San Benedetto del Tronto, allertata dalla Questura fermana, ha intercettato la rapinatrice, era sempre con l’amico. I due sono stati fermati. A questo punto gli operatori della Squadra mobile di Fermo sono andati a San Benedetto, hanno perquisito la coppia e nella tasca del giubbino di lei hanno trovato il telefonino rubato, è scattata la denuncia per rapina aggravata.

9-2-2021

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest