Da domani i lavori sul lungomare

Un chilometro di ciclabile alla pineta nord, i lavori prendono il via domani per concludersi a fine maggio. Quest’estate ci sarà da divertirsi con le due ruote, considerando li lavori in corso sulle ciclabili. Dal ponte sul fiume Tenna al ponte sul fiume Chienti passando per l’entroterra, fino a Sant’Elpidio a Mare. Ieri è stato presentato alla stampa l’intervento per la pista che attraverserà tutto il polmone verde, patrimonio della riviera. Sarà un’infrastruttura da 150mila euro, la Regione mette 115mila euro, il resto il Comune. Il progetto rientra nel piano di sviluppo della mobilità ciclopedonale e riguarda il completamento della ciclovia adriatica che collega Porto Sant’Elpidio a Civitanova. I lavori in pineta rappresentano uno dei tre stralci della ciclovia, un altro è quello a sud, per il quale i lavori sono in corso, e un altro sarà sul lungomare Europa fino al ponte sul fiume a nord. In via Trieste da domani sarà la ditta Cardinaletti. Il sindaco Nazareno Franchellucci mostra il progetto del percorso ciclabile a ridosso della passeggiata. Dalla piazzetta con i parcheggi a nord fino alla piattaforma di basket a sud. Da rivedere anche il sistema di illuminazione, sarà completamente rinnovato a ovest, direzione strada, e potenziato a est, direzione spiaggia. Si aggiunge una novità: «Il 15 febbraio scade un progetto del Coni che riguarda la valorizzazione dei parchi urbani – dice il sindaco – parteciperemo al bando e prevediamo di ottenere risorse per riqualificare una buona parte delle nostre attrezzature sportive, comprese quelle in pineta». La prossima estate segnerà la ripartenza post coronavirus e la riviera sarà tirata a lucido. Il vicesindaco Daniele Stacchietti ricorda che quando si cominciò a parlare del progetto nel 1° mandato Franchellucci lui era presidente della commissione Urbanistica: «puntiamo da sempre sulla mobilità dolce – afferma Stacchietti – questo percorso alla pineta insieme alla ciclabile sul lungomare sud e all’altra a sud sono interventi concreti che sottolineano la vocazione turistica della città. Ora la strada maestra da seguire riguarda i finanziamenti regionali per progetti lungo fiume che collegano la costa all’entroterra». A proposito del ponte sul Chienti stanno andando avanti le conferenze di servizi e a fine anno potrebbero partire le gare d’appalto. Capofila è Civitanova. A Porto Sant’Elpidio si potrà pedalare così, senza interruzioni, per tutti e sette i km di lunghezza e non solo. Annalinda Pasquali, capogruppo Pd ed ex vicesindaco, fa notare «abbiamo anche la ciclabile di via Francia, siamo prontissimi con le ciclabili progettate durante il Franchellucci uno. Abbiamo due piste ciclabili che dal lungomare ci collegano al Comune di Sant’Elpidio a Mare. Oltre alla pista sul Tenna e a quella sul Chienti, in direzione ovest ce ne sono altri due di percorsi per l’entroterra: un tracciato va da Porto Sant’Elpidio all’abbazia di Santa Croce sul Chienti e un altro arriva fino all’ufficio postale di Sant’Elpidio a Mare».

23-1-2021

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest