Raid nella notte, negozi nel mirino

Quattro furti con spaccate e una tentata effrazione nei negozi di Porto Sant’Elpidio nella notte. In tutti i casi è stato visto un uomo e sarebbe un italiano, uno del posto secondo chi indaga. Il ladro ha fatto filotto sulla statale dal Centro a Marina Picena. Tutto tra la mezzanotte e le quattro. Saranno 2mila euro di danni per pochi spiccioli. Raid alla pizzeria Romana, alla rosticceria Ndi-Ndì, alla parrucchieria Ilenia Il Momento per Sé, al negozio di pesce di fronte all’Agip Il Gusto del Mare. Colpo tentato all’erboristeria del centro vicino alla rosticceria. In tutti i casi sono stati rubati 10 o 20 euro dalle casse ma ci vorranno diverse centinaia di euro per riparare le vetrine sfondate a calci. Questa è stata la tecnica ripresa dalle telecamere di sorveglianza. Alla rosticceria affacciata sulla Ss16 in centro, titolare Fabrizio Beltrami, la moglie Anna Maria Vita racconta i fatti, ricorda che è già la terza volta nell’ultimo periodo tra il primo lockdown e le nuove chiusure. Stessa cosa è successa alla pizzeria Romana, il titolare Andrea Abbruzzetti mette la sua rabbia online in un post su Facebook. Il social s’infuoca, i commercianti raccontano le loro esperienze. A uno era capitata la stessa cosa il 29 dicembre e venerdì scorso un episodio simile si era verificato alla pizzeria Arcobaleno. «Quello che dà veramente fastidio è che dalle 22 scatta il coprifuoco, i ladri stanno lanciando da diverso tempo una sfida alle forze dell’ordine» dice Piero De Santis, ristoratore e rappresentante della categoria in Confartigianato. «Porto Sant’Elpidio è diventato un far west» scrive qualcuno. Un ragazzo racconta di avere visto il furto alla Romana, riferisce di un uomo che prendeva a calci la vetrata. Luca Lisei lavora alla pizzeria e parla del problema giustizia che non funziona in Italia. Chi delinque la fa sempre franca e non teme certo i controlli per far rispettare le restrizioni. Anna Maurilli, contitolare con la figlia Federica del ristorantino Il Gusto del Mare, abita sopra il negozio e questa è stata la fortuna della famiglia perché il ladro è stato sorpreso e costretto alla fuga. Sempre che era riuscito a rompere la vetrata però. «A noi è successo a mezzanotte e 10 – dice Anna – la vetrata abbiamo provveduto subito a cambiarla, già nei giorni scorsi avevo notato la porta scassinata. Non siamo tutelati non c’è niente da fare. Abbiamo sentito un colpo secco e poi un secondo. A quel punto abbiamo capito che qualcosa non andava. Ci siamo alzati e siamo scesi, il cane si è messo ad abbaiare forte e il ladro è scappato, ripreso dalle telecamere, E’ venuta la Scientifica». Anche da Ilenia Tosoni, la parrucchiera,  il ladro ha rotto il vetro del negozio e lei ha postato su Facebook l’accaduto scrivendo «sono senza parole, proprio un bel risveglio, è stata la via crucis sulla statale, per loro non esiste il coprifuoco!». Fortunatamente non è riuscito a entrare neanche in quel caso perché non ha potuto nulla contro il vetro interno antisfondamento. Nella notte erano partite le richieste di aiuto a 112 e 113. Indaga la questura e ieri mattina ci sono stati i sopralluoghi, è già sulle tracce del balordo, i poliziotti sanno chi è. Da Lido Tre Archi a Porto Sant’Elpidio ieri era pieno di pattuglie in circolazione tra carabinieri, polizia e finanza. Risultano anche dei tafferugli davanti alle scuole di Lido San Tommaso, ai parcheggi, che hanno richiesto l’intervento delle volanti.

12-1-2021

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest