Meritocrazia e responsabilità per l’Italia del rilancio, se ne parla con Federmanager Ancona-Pesaro Urbino

In occasione dell’assemblea annuale pubblica in videoconferenza organizzata da Federmanager Ancona e Pesaro Urbino si è parlato di meritocrazia e responsabilità per l’Italia del rilancio. Il Coronavirus sta riscrivendo tutto. E i cambiamenti vanno cavalcati, non subiti. I manager lo sanno e si organizzano. Con il presidente nazionale Federmanager Stefano Cuzzilla e il presidente Roberto Rocchegiani per le province di Pesaro Urbino e Ancona a dibattere sul futuro e le opportunità da cogliere c’era il gota dell’organizzazione fondata nel ’45 che rappresenta e tutela i dirigenti di aziende industriali in servizio e in pensione.

Cuzzilla impietosamente riporta i dati Istat post coronavirus che dicono come il 38,8% delle imprese sia a rischio sopravvivenza. Da qui si comincia a discutere per capire come cavalcare l’onda anomala, per essere pronti. Federmanager Ancona-Pesaro Urbino in videoconferenza apre in sostanza il cantiere post Covid, per offrire al sistema economico delle Marche nuove visioni e una exit strategy dalla crisi che si affida a tre parole chiave: meritocrazia, competenza e responsabilità.

Stando agli iscritti alla piattaforma del Mise nell’ambito innovation manager, le Marche hanno 30 manager ogni 100 mila abitanti: più della Lombardia e dell’Emilia-Romagna. Gli iscritti a Federmanager Marche nel 2019 erano 320 in totale, 181 attivi e 139 in pensione.

Vale la pena, però, riflettere sul fatto che solo il 30% della forza manageriale potenzialmente disponibile trova una scrivania nelle piccole e medie imprese marchigiane.

Nel dibattito online moderato dal giornalista del Sole 24 Ore Michele Romano, con Cuzzilla e Rocchegiani si sono ritrovati:

Paolo Moscioni il presidente Manager Italia Marche,

Renato Fontana coordinatore Giovani Dirigenti Federmanager,

Mario Mantovani presidente nazionale Cida (confederazione italiana dei dirigenti e delle alte professionalità),

Mino Schianchi rappresentante dei pensionati in Federmanager,

Fulvio D’Alvia direttore generale Four Manager.

Alla tavola rotonda hanno partecipato:

Gianluca Schiavi presidente Federmanager Academy,

Ettore Cambise presidente del CDI Manager (società di scopo di Federmanager),

Carlo Poledrini presidente Fondirigenti,

Cetti Galante amministratore delegato Intoo,

Antonio Santi presidente Unione Marchigiana Federmanager,

Antonio Perdichizzi presidente Junior Achievement Italia

Il presidente Federmanager Roberto Rocchegiani per le province di Pesaro Urbino e Ancona intervistato nel servizio andato in onda ieri su Tv Centro Marche canali 10 e 110

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest