Il Comune acquisterà nuovi banchi per un ritorno a scuola in sicurezza

Ripartenza sicura delle scuole a Porto Sant’Elpidio, task force al lavoro per trovare le soluzioni in merito agli spazi, il distanziamento e le possibilità che si offrono. Allo scopo il sindaco Nazareno Franchellucci ha indetto la conferenza dei servizi sul tema scuola, cui hanno preso parte i dirigenti scolastici, i dirigenti comunali, l’ufficio tecnico, l’assessore all’istruzione Luca Piermartiri e il tecnico della scuola Alberto Marchionni. Nel corso dell’incontro c’è stata un’analisi dettagliata delle linee guida contenute nel piano scuola e si è deciso di creare una task force tecnica per procedere con uno studio minuzioso di tutte le classi e il relativo personale. Dalla riunione è emerso che gli spazi delle strutture scolastiche consentono di poter lavorare mantenendo il distanziamento di un metro, anche se sarà necessario l’acquisto di nuovi banchi. Gli spazi esistenti dovrebbero essere sufficienti a garantire il distanziamento, saranno previsti solo ampliamenti per le scuole più popolose. Giovedì il tavolo si è riunito per stabilire come procedere con i lavori. «Sulla base dell’esperienza dettata dalla pandemia sarà necessario trasformare le difficoltà in un volano per la ripartenza e l’innovazione – dice il sindaco – stiamo lavorando per una ripartenza sicura a settembre, orientata a un ritorno alla normalità». L’assessore Piermartiri fa sapere «abbiamo raccolto le istanze dei dirigenti perché siamo convinti che solo con scelte adatte al contesto di riferimento è possibile dare risposte adeguate e tempestive». Intanto arriva una buona notizia: il comune ha ottenuto centomila euro per l’adeguamento della normativa antincendio. Soldi per migliorare la sicurezza nelle scuole. Il bando del ministero all’Istruzione era stato pubblicato a fine 2019. Gli enti locali dovevano presentare la candidatura entro il 27 febbraio e, tra i progetti presentati dall’amministrazione comunale, tre sono stati approvati. Si tratta della scuola Pennesi, che ha ottenuto un finanziamento di 45.249 euro, della scuola Galilei, cui sono stati assegnati fondi per 47.395 euro, della scuola Collodi cui sono stati destinati 15.515 euro. Gli interventi di adeguamento verranno effettuati entro l’anno, non andranno ad interferire con la didattica scolastica. «Quelle stanziate – spiega il sindaco – sono risorse importanti per la sicurezza dei ragazzi e del personale». E sempre a proposito di scuole Piermatriri dà un’altra bella notizia «la nostra Porto Sant’Elpidio – afferma – si conferma Città che legge nel biennio 2020/2021. Ci sono i requisiti per far parte di questa rete nazionale». I requisiti dei quali parla l’assessore sono l’importanza che si dà alla lettura a scuola e altrove, tanto che ci sono iniziative come “Libri in festa” che ha come figura di riferimento la vulcanica maestra Mariolina Pieroni, c’è un’altra iniziativa che è Leggere Estate, rassegna curata da Giovanna Taffetani e c’è l’istrionico Ermanno Pacini, l’animatore teatrale comunale, con il suo ormai celebre Contafavole. «Ho cercato di valorizzare e sostenere questi aspetti» rimarca Piermartiri, che ricorda anche il torneo di storia e letteratura proposto dal polo scolastico Carlo Urbani che quest’anno è saltato a causa del coronavirus.

5-7-2020

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest