Maratona contro il disagio degli operatori sanitari, nelle Marche 4 tappe

Operatori sanitari: il presidente Ceriscioli riceve, a Palazzo Raffaello, una delegazione della Fials Marche

Il presidente della Regione Luca Ceriscioli ha ricevuto, a Palazzo Raffaello, una delegazione della Fials Marche nell’ambito della maratona, promossa dal sindacato in tutte le regioni, contro il disagio degli operatori sanitari. Nelle Marche sono previste quattro tappe a sostegno del rilancio del servizio sanitario nazionale. La delegazione era composta da Claudio Acacia e Luciana Porcelli (segreteria regionale) e da Luigi Ionna (segretario territoriale di Ancona). All’incontro ha partecipato la dirigente del servizio Salute Lucia Di Furia. “Non è una manifestazione contro la Regione Marche, tutt’altro, ma a sostegno della valorizzazione del ruolo degli operatori sanitari, prima eroi poi dimenticati dal Governo. Alla Regione chiediamo di essere convocati ai tavoli come Federazione italiana autonoma lavoratori sanità, perché siamo rappresentativi degli operatori del settore e quarta rappresentanza sindacale per adesioni”. Il presidente ha approfondito con la delegazione le questioni sollevate, nel corso di un confronto definito “costruttivo” dalle parti. I temi sollevati da Fials Marche sono quelli della piattaforma nazionale. Spaziano dal rinnovo di “un contratto dignitoso, unico tra pubblico e privato”, a una “maggiore gratitudine da riconoscere agli operatori che si sono spesi durante l’emergenza Covid-19”. Le richieste della Fials prevedono anche un aumento dei posti letto ospedalieri, un piano straordinario di assunzioni, l’applicazione del contratto della sanità ai lavoratori dei servizi appaltati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest