Guardia di Finanza, una stretta contro gli evasori totali

Corriere Adriatico 24-6-2020

Guardia di Finanza, una stretta contro gli evasori totali

Impegnativo il 2019 e ancora peggio i primi cinque mesi del 2020 per la Guardia di Finanza di Fermo. I numeri sono stati presentati nel 246° anniversario della fondazione del corpo, droga, evasione, mafie, criminalità organizzata, di tutto e di più. Ieri c’è stata la cerimonia della ricorrenza con il prefetto Vincenza Filippi e il colonnello Antonio Regina, al comando provinciale è stata depositata la corona di alloro alla targa commemorativa del tenente Livio Rivosecchi ed è stato letto il messaggio del capo dello Stato con l’ordine del giorno del comandante generale. Da bilancio 2019 risultano 2.068 interventi ispettivi e 334 indagini. Su evasione fiscale, economia sommersa sono stati: 133 interventi e 61 indagini per omessa dichiarazione nelle scritture contabili, denunciate 13 persone per reati fiscali e sequestrati 3,5 milioni di euro in valore, confiscato un complesso residenziale con 57 immobili tra fabbricati e terreni per un valore di 10 milioni. Economia sommersa: 34 evasori totali identificati hanno sottratto a tassazione 24 milioni di imposte dirette omettendo di versare Iva per 3 milioni, 3 imprenditori multati per lavoratori in nero. Contrabbando: sequestrate 3 tonnellate di tabacchi per 650mila euro di tributi evasi, 9 controlli per gioco illegale, 10 piani operativi illeciti nella spesa pubblica. Reddito di cittadinanza: 9 persone multate. Spesa previdenziale e sanitaria: 10 persone individuate, danno erariale per oltre 2,5 milioni, una persona ha percepito 4mila euro di una pensione di guerra non dovuta. Pubblica amministrazione: controllati appalti per 60mila euro. Criminalità organizzata, dalle speculazioni sulle mascherine all’approvvigionamento di materiale medico al riciclaggio di denaro fino all’usura e l’abusivismo bancario e finanziario. Nei primi 5 mesi del 2020 accertamenti patrimoniali su 5 soggetti e 14 indagini, 38 persone denunciate. Circolazione di banconote false: sequestrate 9mila euro. Made in Italy: 14mila prodotti contraffatti. Stupefacenti: 180 persone denunciate per detenzione di sostanze illegali, 15 denunciate e 2 arrestate per spaccio. Individuata una piantagione di cannabis, 93 piante e 79 bulbi destinati alla germogliazione. Per il Covid-19 sono stati 1.700 i controlli dallo scorso marzo, 70 denunce, 816 accertamenti, 12  provvedimenti di sospensione attività, 10 chiusure provvisorie esercizi, 81 persone multate e 2 denunciate, 49.000 mascherine chirurgiche sequestrate, 900 dispositivi non regolari. Per il Coronavirus sono stati impiegati 1.200 militari. Infine l’ambiente: sequestrati 3 milioni di buste in polietilene per alimenti per 9 tonnellate oltre a 5 lotti di terreno 80.000 mq e fabbricati destinati a discariche non controllate di rifiuti, denunciati i responsabili.

23-6-2020

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest