Amministrazione e presidi s’incontrano obiettivo è definire la scuola del futuro 

Corriere Adriatico 20-6-2020

Amministrazione e presidi s’incontrano

obiettivo è definire la scuola del futuro 

Lunedì prendono il via i centri estivi, i bambini iscritti alle colonie organizzate dai centri privati e l’oratorio possono riprendere le attività ludico-ricreative e alla Faleriense potranno perfino andare al mare, ma quest’aria da vacanze non deve far pensare che non ci sia già un impegno per ripartire quanto prima con le scuole a settembre. Il sindaco Nazareno Franchellucci fa sapere di una riunione che si sta cercando di programmare, dovendo mettere tutti d’accordo, tra la fine della prossima settimana e i primi di luglio. Chiamati a raccolta i tre presidi di tutti gli istituti, dalle scuole materne alle superiori. Sono 5 scuole d’infanzia, 6 elementari, due medie e un istituto superiore.  Sarà un briefing  per programmare un piano d’azione. «Con i dirigenti scolastici ci sarà l’ingegner Marchionni che si occupa di sicurezza – spiega Franchellucci – la riapertura va studiata bene, bisogna vedere come siamo messi con gli spazi a disposizione, dobbiamo capire se dovremo cooptare altre sedi, altri locali pubblici per permettere il ritorno alla normalità dell’attività scolastica». L’amministrazione, oltre ai lavori che già si sapeva dovevano esser fatti all’inizio dell’anno, cercherà di programmare altri interventi legati anche al decreto sviluppo per altre opere di sistemazione, ma su quest’aspetto la linea non è ancora stata stabilita: «saremo più precisi dopo la riunione tecnica» chiosa il primo cittadino. Tra le materne e le medie i bambini, fino a prima della pandemia, avevano a disposizione 108 classi: 22  nelle scuole d’infanzia, 56 nelle elementari e 30 alle medie per una popolazione scolastica di 2.355 bambini, più i ragazzi dell’istituto superiore Carlo Urbani in via Legnano. La consigliera del Laboratorio Civico Monica Genovese vuole vederci chiaro sulla riapertura e lunedì ha depositato l’interpellanza in Comune per chiedere al sindaco e dall’assessore Luca Piermartiri come si sta organizzando l’amministrazione per la ripartenza: «la questione degli spazi è centrale per garantire il distanziamento degli alunni e sarà necessario ripensare l’architettura interna delle strutture, liberando nuove aree per ospitare le classi» avverte la consigliera, che parla di manutenzione ordinaria e straordinaria non più rinviabile: «è proprio ora, nel periodo estivo, che non dobbiamo perder tempo e tralasciare alcunché – dice – adesso è urgente una valutazione, una programmazione serie e tempestiva, per non trovarci impreparati tra due mesi». Avevamo lasciato, lo scorso gennaio, un prospetto con interventi previsti a macchia di leopardo un po’ qua e un po’ là tra indagini sulla vulnerabilità sismica e manutenzioni, dalla Mercantini a Cretarola alla Martiri a San Filippo, dalla Galilei alla Pennesi in Centro, dal Grillo Parlante all’Aladino fino alla Rodari.

Ripartono i Teatri del Mondo, è scattato il conto alla rovescia. Aperte le iscrizioni per i 4 laboratori in programma nella 31^ edizione del festival internazionale del teatro per ragazzi. I laboratori, per bambini dai 6 agli 11 anni si svolgeranno dal 13 al 18 luglio nella sede tradizionale di Villa Baruchello. Novità di quest’anno il format ideato da Marco Moschini per il laboratorio di scrittura creativa in collaborazione con Libri in Festa dedicato alle coppie di genitori e figli. Ci sarà il laboratorio di Stefano Rocchetti tra scienza e magia in collaborazione con “Archi in Villa Baruchello”, il laboratorio di movimento espressivo di Andrea Baldassarri e, per concludere, il laboratorio di Ada Mirabassi sulla costruzione di un pupazzo in gommapiuma. Domani mattina la presentazione alla stampa del festival.

18-6-2020

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest