Colpo al Rens & Rose Saloon

Tremila euro in contanti di bottino, gli è andata bene alla coppia di delinquenti in azione al Rens & Rose Saloon di via Trieste nella notte tra venerdì e sabato. Duemila e passa euro di risparmi nascosti in un armadietto, più i soldi delle mance dei dipendenti da un altro contenitore e svariate centinaia di euro in un salvadanaio, le offerte per l’Ant, soldi per la fondazione che assiste gratuitamente i malati di tumore. Nessuna pietà per loro da parte dei ladri, cercavano denaro e quello hanno preso, senza badare ad altro. Il rinomato locale del lungomare centro-nord, di fronte alla pineta, è stato messo sottosopra. Ieri c’è stata la Polizia di Stato con la Scientifica, sui mobili restano le impronte dei guanti da giardinaggio, dunque è impossibile risalire ai furfanti. Sarebbero stati in due ad agire, uno faceva la sentinella mentre l’altro all’interno metteva le mani ovunque. E dire che ce ne vuole di tempo per combinare tutto quel casino in un esercizio così ampio e assortito. Il colpo sarebbe stato pianificato da tempo, con un gancio i banditi hanno forzato la serranda elettrica fino ad alzarla di poco, quanto è bastato per poter strisciare all’interno. Poi la fuga dal retro, dalla cucina. Dietro al bancone sono andati a rovistare dentro al frigo e si sono presi le birre da asporto. Indaga la questura, potrebbe essere stato uno non del posto ad agire. Le indagini si starebbero concentrando su un uomo dall’accento straniero. Uno che era entrato nel pub una settimana fa, la titolare Meteora Renzi se lo ricorda, non aveva mai visto prima e le è parso strano. Era entrato in cucina e aveva ordinato le pizze che poi non ha ritirato, poi non si è più visto. Potrebbe essere stato quello il sopralluogo che ha anticipato il raid ladresco. Rens & Rose Saloon non può riaprire domani a questo punto, i ristoratori si prendono qualche giorno in più per sistemare tutto e riaprire giovedì. Considerato il periodo critico per i ristoratori vanno a loro i migliori auguri di buona ripresa. Ci mancava solo il colpo da tremila euro a due giorni dalla riapertura, dopo mesi di chiusura forzata.

17 maggio 2020

23e2d364-ed3c-4b57-a6b6-efa66985bf47 90e0a6b2-c406-4e4f-ae8e-bfdb9cef98b9 337d9d23-6e57-4d0c-b2ff-bcd86171f241 a3707954-a2b3-42a4-b93f-0ee57f211ee3 be1227f6-02c2-4fe4-9221-d027f8641b0e f84f51d5-b972-46b7-b662-b177df411ac6

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest