Biennale di Venezia 2021, la Finlandia ha deciso l’artista

Biennale di Venezia 2021: la Finlandia annuncia l’artista del suo Padiglione

L’artista delle candid camera rappresenterà il Paese scandinavo alla 59ma esposizione di arte contemporanea: uno degli eventi ormai entrati nella cultura collettiva che si terrà il prossimo anno. Dopo gli annunci di Francia e Svizzera è la Finlandia ad annunciare l’artista del suo padiglione: Pilvi Takala. Progetto espositivo curato da Christina Li.

«La mia pratica è lenta e richiede un lungo processo di ricerca – dice l’artista – il fatto di iniziare le ricerche in anticipo significa che non devo scendere a compromessi a causa della mancanza di tempo e che posso portare avanti un progetto più ambizioso». Nata a Helsinki nel 1981, lavora tra Berlino e Finlandia, ha vissuto anche in Scozia, Paesi Bassi e Turchia. Le sue opere, principalmente video, si basano su interventi performativi in cui vengono approfondite le dinamiche relazionali e culturali delle comunità in contesti urbani, per mettere in discussione le norme comportamentali e le regole sociali. Nei suoi lavori, il corpo è sempre al centro del discorso, soprattutto in quanto portatore di significati. Nel 2011 ha vinto il Dutch Prix de Rome, nel 2013 l’Embash Award di Frieze Foundation e lo State Prize for Visual Arts della Finlandia. Le sue opere sono state esposte al MoMA PS1, al Palais de Tokyo, alla Kunsthalle di Basilea, e in manifestazione coma la IX Biennale di Istambul, Manifesta 11 e l’International Film Festival di Rotterdam.

da exibart.daily del 07 febbraio 2020

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest